US Open, Serena Williams sconfitta da Tomljanovic nell'ultima partita della carriera

Serena Williams ultima partita
Serena Williams ultima partita

Per Serena Williams è arrivato l’ultimo atto della carriera. La leggenda del tennis ha detto “addio” al professionismo durante il match contro Ajla Tomljanovic agli US Open.

Un finale di carriera che è stato tuttavia molto amaro. L’atleta è uscita sconfitta al terzo turno con il risultato di 7-5 6-7 (4) 6-1. Nulla da fare dunque, nonostante sia stata artefice di una incredibile al secondo set.

Serena Williams, la leggenda del tennis perde nell’ultima partita della sua carriera

Gli ultimi attimi sul campo da gioco sono stati per Serena comunque magici. La tennista classe 1981 si è avviata verso la rete, quindi dagli altoparlanti e guardando verso il pubblico ha ringraziato tutti quanti, in special modo il padre e la madre che tanto l’hanno spronata durante il suo percorso: “Grazie mille, siete stati fantastici. Ci ho provato. Grazie papà, so che mi stai guardando. Grazie mamma”, ha detto con tono evidentemente emozionato.

“Largen than live” – una tennista da leggenda

Attiva fin dalla seconda metà degli anni ’90, Serena è stata lungo considerata la “sorella di Venus”. Proprio questo confronto con la sorella (nemmeno lei ha bisogno di presentazioni), è stata la spinta per portarla a diventare una delle più grandi tenniste della storia, se non la più grande.

Per dare alcuni numeri è stata la numero 1 della classifica WTA (Women’s Tennis Association) per 319 settimane consecutive, vincendo ben 23 Grandi Slam, diventando seconda solo a Margaret Court che ne aveva vinti 24. In una lettera scritta a Vogue aveva rivelato: “Quando ero piccola non ero molto brava a tennis. Fui molto triste quando non ebbi tutte le prime opportunità che ebbe Venus, ma questo mi ha aiutato”.