USA, serata magica per Dempsey: tripletta dopo lo stop causato da un'anomalia cardiaca

Serata da ricordare per Dempsey: tornato in campo dopo essere stato fermato da un'anomalia cardiaca, ha realizzato una tripletta contro Honduras.

Quella contro l'Honduras non è stata una partita qualunque per il centrocampista a stelle e strisce ex Tottenham Clint Dempsey. Tornato a giocare in America con la maglia dei Seattle Sounders dopo l'esperienza in Europa (non solo con gli Spurs, ma anche con il Fulham), la scorsa estate è stato costretto a fermarsi dopo aver scoperto di avere un'anomalia cardiaca.

Per sei mesi Clint ha temuto di dover interrompere la propria carriera in maniera anticipata. Ed invece, dopo aver avuto a gennaio nuovamente il via libera per tornare in campo, Dempsey è tornato anche in nazionale, realizzando la scorsa notte una tripletta nel match vinto per 6-0.

Dempsey è una vera e propria istituzione della nazionale a stelle e strisce: ha realizzato almeno un goal in tre diverse edizioni dei mondiali (Sudafrica 2010, Germania 2006 e Brasile 2014), collezionando in totale 130 presenze e 52 goal.

Se la sua nazionale dovesse riuscire a qualificarsi anche per Russia 2018, è probabile che Dempsey farà parte anche di questa spedizione, cercando di raggiungere un importante altro record, ossia quello di segnare in quattro diverse edizioni della massima manifestazione per nazionali.

Di sicuro anche questo goal, come tutti, sarà dedicato alla sorella Jennifer, promessa del tennis che morì quando Clint aveva solo 12 anni a causa di un'aneurisma cerebrale e che ha voluto ricordare tatuandosi il suo viso sul braccio.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità