Va in palestra e incontra Magic Johnson

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·3 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Va in palestra e incontra Magic Johnson. Il sogno di ogni appassionato di basket e in particolare di Nba è diventato realtà per un cestista dilettante, che ha avuto un incontro ravvicinato con la leggenda dei Los Angeles Lakers. Luca Fiumene, 35 anni, ha raccontato la sua avventura memorabile alla pagina Facebook Overtime - Storie a spicchi.

"Ciao Overtime, mi chiamo Luca Flumene, ho 35 anni e da ieri sono la persona più felice del mondo", esordisce il ragazzo. Come fa praticamente ogni estate, Magic Johnson fa tappa in Italia, spostandosi tra le località più suggestive: da Capri, a Sorrento, a Porto Cervo. E proprio in Sardegna è avvenuto il 'faccia a faccia' con Luca, cestista dilettante che dopo un infortunio al ginocchio e lo stop forzato per covid si allena in attesa di tornare in campo. "Qualche giorno fa ho visto che Magic era a Porto Cervo e avrei tanto voluto incontrarlo. Sono andato in palestra prima di andare a lavoro, come faccio di solito 1-2 volte a settimane in estate. Una volta entrato stavo per svenire: c'era lui, Magic, sulla destra, che faceva esercizi per le gambe! Ho provato a non svenire dall'emozione, gli sono passato davanti, l’ho subito riconosciuto ma ho tentato di fare finta di niente nonostante la mia espressione parlasse meglio di ogni altra cosa", racconta.

"Sono andato a fare cyclette normalmente, per riscaldarmi. Magic, nel frattempo, si era avvicinato esattamente dove ero io! Quelli della palestra gli avevano proposto di fare esercizi in un posto più riservato ma lui ha rifiutato: “Mi piace stare tra la gente quando mi alleno, tra le persone, senza isolarmi”. Appena sentita quella frase mi sono alzato e sono andato verso di lui. “Magic?” - YES? - “Earvin Johnson?” - YES, IT'S ME!", il dialogo tra star e ammiratore- "Sono Luca, un tuo grandissimo fan, ti seguo da quando sono piccolo! La prima cassetta che mi hanno regalato è stata “always showtime” negli anni '90, tutta dedicata a te!”. Abbiamo iniziato a fare due chiacchiere, gli ho detto del mio infortunio e del perchè fossi lì, lui è stato gentilissimo. A quel punto ho trovato il coraggio e gli ho chiesto di fare una foto e lui ovviamente mi ha detto di si", prosegue Luca.

A questo punto, la sorpresa: "Ho preso il telefono per darlo al suo personal trainer che l'avrebbe scattata. Quando ha visto il mio sfondo una volta sbloccato il cellulare, Magic è impazzito: “No, non ci credo, ma come ti chiami? Sei fantastico, sei un grande! Ti prego fai un selfie con me e con questo sfondo del tuo cellulare in vista!" Una volta scattata la foto ci siamo salutati, mi ha abbracciato calorosamente e mi ha detto: “Vedrai che stasera metterò un post su di te! Tu continua a allenarti forte, non mollare gli allenamenti per nessun motivo!". Quando sono rientrato a casa, dopo il lavoro, era notte fonda. Prima di dormire sono andato su Instagram per vedere cosa avesse postato Magic, e in effetti aveva pubblicato proprio la foto della palestra dove ci siamo allenati. Solo che io non c'ero. Ho pensato si fosse dimenticato semplicemente, ma poco cambiava. Ero felice come quel bambino una volta vista quella cassetta!", prosegue il post.

"Dopo 20 minuti però mi arriva un’altra notifica, era un altro suo post. C'era la foto con me! Col mio nome! Un post di Magic Johnson, il mio idolo, dedicato a me su Facebook, su Instagram, su Twitter". Risultato: "È stato il giorno più bello della mia vita".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli