Valentino Rossi ultimo Gp: "Io icona, ecco mia vittoria"

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·3 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
Valentino Rossi (46) of Italy and Petronas Yamaha SRT during the farewell event before the of Gran Premio Red Bull de España at at Ricardo Tormo Circuit on November 11, 2021 in Valencia, Spain. (Photo by Jose Breton/Pics Action/NurPhoto via Getty Images)
Valentino Rossi (Photo by Jose Breton/Pics Action/NurPhoto via Getty Images)

Ultima conferenza stampa in carriera per Valentino Rossi che domenica chiuderà la sua carriera nell'ultimo atto del motomondiale 2021. Il nove volte campione del mondo ha chiuso l'incontro con la stampa con una foto con tutti i piloti della MotoGP 2021. Unici assenti Marc Marquez, infortunato e ancora alle prese con la commozione cerebrale post caduta in allenamento, e il campione 2021 Fabio Quartararo. Un murales dedicato al pesarese, con un "grazie Vale" scolpito, rimarrà per sempre parte integrante dell'autodromo di Valencia.

"La cosa più bella per me in tanti anni di motociclismo è esser diventato un'icona - dice rispondendo alle prime domande -. In queste stagioni in cui sono sceso in pista, tanta gente grazie a me si è interessata a questo sport, facendolo diventare più famoso e seguito. Tra noi piloti si parla della gara, ma essere stato un'icona è quel che mi resta di più bello".

VIDEO - Valentino Rossi, tutte le donne del Dottore

Ora il momento dell'addio alle corse, annunciato mesi fa, è arrivato ed è ormai anche stato abbastanza digerito dal pluricampione del mondo, che sta per vivere un weekend in sella diverso da tutti gli altri: "Qui a Valencia è sempre speciale, perché per tutti significa che le vacanze sono vicine. Ora per me un po' diverso. Ma voglio provare a divertirmi". 

Si scherza: "Ho tutte le mie moto a casa, tranne le Honda. Anzi, la Yamaha 2004 ce l'ho in bagno... No, no, scusate, volevo dire in camera da letto". E la sala conferenze di Valencia scoppia in una risata generale. "È chiaro che non sarà più la stessa cosa ma vedo ancora tanta gente con i cappelli gialli e le scritte VR46. Io andrò a qualche corsa, sarà diverso ma il rapporto continuerà. Non so come sarà, cosa proverò, ma vi farò sapere". 

"La data 14-11-2021 fa 46? Sì, l'abbiamo scoperto qualche mese fa... Magari è un segno... Non è stato facile convincere Dio...", ha scherzato Valentino. Un rimpianto, l'assenza del decimo titolo. "Sarei stato felice di vincere il decimo titolo, come quello del 2015. Sarebbe stato anche un bel numero, avrei chiuso il cerchio, ma ho avuto una bella carriera, non posso lamentarmi. Maledizione del 9, un po', meglio non averla ma insomma. Quando ho fatto il podio a Jerez nel 2020 era il numero 199, a proposito del numero. E mi sono detto, forse è l`ultimo". 

Il futuro: "Penserò ad avere una bella vita, diventerò anche padre e vorrei restare sulle piste in qualche maniera. Direi che va bene, non ho sogni particolari, volevo diventare Campione del Mondo e ci sono riuscito". "Piangere domenica? Non posso fare previsioni, non lo so. Penserò a fare una buona gara, per me dopo la gara è un bel momento, quindi in genere non mi viene da piangere, è il mio carattere. Ma non so come andrà... Ripenso a quando ho deciso, e non è stato facile. Adesso penso di essere sereno, voglio concentrarmi sulle gare, perché a Valencia ci tengo a fare una bella gara".

VIDEO - Chi è Valentino Rossi

Tanti rivali. "Avere tanti rivali significa avere la possibilità di andare oltre i tuoi limiti. Cito Biaggi, è stato un grande rivale, perché è italiano come me, ed era bello. Poi cito Stoner e Marquez. Mi sono sempre divertito contro di loro. A posteriori sono tutti ricordi speciali". "Sono stato fortunato a livello di Dna, perché fisicamente mi sento ancora abbastanza giovane. E poi siccome mi è sempre piaciuto guidare, non è stato difficile fare per tanti anni questo lavoro. Poi quando vai forte la domenica provi davvero tanta soddisfazione, il pensiero positivo per andare avanti credo sia stato quello. Io non penso da lunedì cambierà molto".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli