Venezia dopo l'inondazione: via alla raccolta fondi in tutto il mondo

(AP Photo/Luca Bruno)
(AP Photo/Luca Bruno)


Partirà a breve la raccolta fondi a favore della popolazione e del patrimonio artistico e culturale della città di Venezia dopo l'emergenza che ha colpito la città. L'iniziativa di solidarietà, promossa inizialmente dal sindaco veneziano Luigi Brugnaro, è ora sostenuta anche dalla Farnesina.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio


GUARDA IL VIDEO: Venezia. Salvini: “Un miliardo per questa gente”


Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha infatti reso noto che ora sarà possibile aderire al crowdfunding anche dall'estero. "Quello che succede a Venezia ci preoccupa come governo. Come ministro degli Esteri ho intenzione di far attivare in ogni ambasciata e in ogni consolato iniziative per sostenere Venezia in tutto il mondo", ha detto il pentastellato. La campagna di solidarietà a sostegno di Venezia sarà attivata attraverso la rete delle Ambasciate, dei Consolati e degli Istituti Italiani di Cultura.

Danni per oltre un miliardo

Secondo quanto riportato dal sindaco lagunare, Luigi Brugnaro, i danni provocati dall’eccezionale alta mare dei giorni scorsi superano il miliardo di euro. “La tacca di cifra dell’entità del disastro alla città arriverà sicuramente al miliardo e credo anche che lo supererà”, ha sottolineato Brugnaro.


GUARDA IL VIDEO: Venezia paralizzata dall'acqua


Gli Azzuri a San Marco: "La città si rialzerà"

Intanto a Venezia è arrivata anche una delegazione degli Azzurri. Gianluca Vialli, capodelegazione della nazionale di calcio, il presidente della Figc Gabriele Gravina e il portiere della nazionale Gianluigi Donnarumma hanno fatto visita a San Marco e ai siti storici colpiti più gravemente dall'acqua alta. "Venezia supererà anche questa. Come un atleta che subisce un grave infortunio e poi si rialza", ha detto Vialli, evidentemente commosso.


GUARDA IL VIDEO: Venezia in ginocchio, allerta rossa

Potrebbe interessarti anche...