Verona-Brescia, insulti a Balotelli: chiuso un settore del Bentegodi per un turno

Il giudice sportivo ha disposto la chiusura del settore 'poltrone est' del Bentegodi per gli insulti razzisti a Balotelli. Inchiesta della Procura.
Il giudice sportivo ha disposto la chiusura del settore 'poltrone est' del Bentegodi per gli insulti razzisti a Balotelli. Inchiesta della Procura.

Domenica lo stadio Bentegodi di Verona è stato teatro dell'ennesimo triste episodio di razzismo nel calcio italiano, con ululati all'indirizzo di Mario Balotelli provenienti dagli spalti.


Il giudice sportivo ha deciso di punire i colpevoli disponendo la chiusura per un turno del settore 'poltrone est' dello stadio Bentegodi, la zona verso cuii Balotelli ha calciato il pallone con rabbia.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Considerato che il pur esiguo numero degli autori dei cori va rapportato al numero di occupanti quel settore e che comunque i cori sono stati chiaramente percepiti, oltre che dal calciatore, anche dal rappresentante della Procura federale posizionato in prossimità [...] dispone, ai sensi dell’art 28 CGS, la chiusura per una giornata effettiva di gara, con decorrenza immediata, del settore denominato 'poltrone est'."

 Oltre alla conferma dell'esistenza dei cori - su cui alcuni avevano mosso dei dubbi - il giudice sportivo ha anche comunicato che sono in corso le operazioni per l'individuazione dei responsabili.

Inoltre la Procura di Verona ha aperto una doppia inchiesta penale per discriminazione razziale, al momento contro ignoti. La Digos sta identificando i tifosi e gli investigatori hanno acquisito i filmati delle telecamere del Bentegodi, oltre che i video pubblicati sui social nei giorni scorsi.

Potrebbe interessarti anche...