Verona, cori razzisti a Balotelli: sospesa la squalifica del settore Poltrone Est

La Corte Sportiva d'Appello della FIGC ha sospeso la sanzione per il settore del Verona dopo il caso Balotelli del match contro il Brescia.
La Corte Sportiva d'Appello della FIGC ha sospeso la sanzione per il settore del Verona dopo il caso Balotelli del match contro il Brescia.

Arrivano buone notizie per i tifosi del Verona: la sanzione al settore Poltrone Est è stata sospesa dalla Corte Sportiva d'Appello Nazionale in seguito al ricorso presentato dalla stessa società scaligera.


Questo il comunicato ufficiale in merito ai cori razzisti rivolti dal settore gialloblù a Mario Balotelli:

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"La Corte Sportiva d’Appello Nazionale della FIGC, in merito al ricorso presentato da Hellas Verona FC con l’Avv. Stefano Fanini, sulla chiusura del settore Poltrone Est in occasione del match Hellas Verona - Fiorentina, ha disposto un supplemento istruttorio e nelle more ha sospeso la sanzione".

Soddisfatti i vertici del Verona, il direttore operativo Francesco Baresi ha commentato la sospensione della sanzione:

"E’ un provvedimento ragionevole che ci soddisfa: siamo riusciti con grande impegno e determinazione, in un momento molto delicato, come facilmente comprensibile a tutti, ad evidenziare minuziosamente all’Organo Giudicante le varie incongruenze emerse dall’analisi degli atti ufficiali di gara, ora meritevoli di approfondimento, soprattutto in merito all’assoluta ingiustizia di colpevolizzare un intero settore. Nel contesto non potevano passare inosservate tutte le iniziative poste in atto dal Club a livello organizzativo e gestionale, sia a livello preventivo che successivamente alla gara".

Potrebbe interessarti anche...