Verona-Juve 2-1, crisi bianconera e Allegri sprofonda

·1 minuto per la lettura

Il Verona batte la Juventus 2-1 nell'anticipo dell'undicesima giornata della Serie A. I veneti conquistano il successo grazie alla doppietta di Simeone, a segno all'11' e al 14'. La Juve accorcia le distanze all'80' con McKennie ma non riesce a coronare la rimonta: la squadra di Allegri incassa la quarta sconfitta nel deludente campionato e con 15 punti scivola a metà classifica, agganciata dal Verona. Al Bentegodi i padroni di casa sbloccano il risultato all'11 con il tap-in di Simeone, che ribadisce in rete dopo la parata di Szczesny. 

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Agnelli: "Siamo la Juve, puntiamo a vincere sempre"

La Juve non c'è e al 14' viene colpita ancora: Simeone, ignorato da Bonucci, pennella un destro perfetto da 20 metri per il 2-0. La Juve, inguardabile per larghi tratti del match, si accende nel finale. All'80' McKennie, subentrato all'invisibile Rabiot, fa centro con un destro potente e preciso: palla sotto la traversa, 1-2. L'assedio disperato dei bianconeri non dà frutti, la Juve va ancora al tappeto e Allegri naufraga lontanissimo dalla vetta. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli