Verona sempre più ultimo, il presidente Setti: "Non dormo da 10 giorni"

Getty Images

Il presidente del Verona Maurizio Setti in conferenza stampa ha espresso tutta la sua amarezza per la situazione dell'Hellas, in fondo alla classifica con appena 5 punti in 14 partite: "In questo momento ho messo tutti in discussione, è una cosa che non mi sarei mai aspettato. Oggi in campo c'erano nove undicesimi della squadra dello scorso anno, più Verdi e Djuric. Non posso pensare che questa sia una squadra che non possa salvarsi. Non siamo retrocessi, ma è una cosa che faccio fatica a capire dopo la Juve".

"Forse ne ho parecchi di meriti in questi dieci anni, ma dieci sconfitte di fila sono dieci sconfitte di fila. C'è poco da commentare, bisogna fare delle riflessioni".

"Sono sconvolto, e ripeto che mi sto ammalando per il Verona, sono dieci giorni che non dormo. Questa rosa è più forte dell'anno scorso, tranne nei singoli là davanti. Non devo trovare giustificazioni, ma medicine. Non mi voglio arrendere e soprattutto non voglio retrocedere".