Vettel: "Con la Ferrari non è più la grande storia d'amore"

Adx
·1 minuto per la lettura

Roma, 19 nov. (askanews) - "Il rapporto tra me e il team è un po' congelato, non è più la grande storia d'amore". Così Sebastian Vettel a Die Zeit. "Credo di aver avuto e di aver fatto la mia parte - ha aggiunto Vettel, che ha confermato di preferire guardare a ciò che lo aspetta nel 2021 -. Per questo non vedo l'ora di fare qualcosa di nuovo a partire dal prossimo anno. Da quando si è saputo che le strade mia e della Ferrari si sarebbero separate, la situazione è cambiata. Non sono più coinvolto come una volta. Quello che conta ora è quello che mi riguarda adesso. Tutto ciò che va al di là di questo non dovrebbe più interessarmi". Vettel guarda con ottimismo al passaggio in Aston Martin: "Credo che il nuovo progetto offra molte opportunità. È chiaro che questo non accadrà dall'oggi al domani. Ma credo in uno stato d'animo completamente diverso, un obiettivo diverso, per portare avanti la squadra". E su quanti anni voglia ancora correre aggiunge: "Ho 33 anni e non voglio guidare ancora a 40. Quindi la mia carriera durerà ancora un lasso di tempo compreso tra tre e sette anni". Infine inserendosi nel dibattito su chi tra Hamilton, Schumacher e Senna sia il più grande di tutti non ha dubbi: "Schumacher". "Perché ha alzato l'asticella a una sorta di livello extra. Non ho mai visto un talento e un carisma tale in nessun altro".