Vidal è un esubero e l'Inter tenta la rescissione: la posizione del giocatore

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Strana la vita per Arturo Vidal, arrivato all' Inter poco meno di un anno fa su precisa richiesta di Antonio Conte, dopo aver dominato la Serie A insieme con la maglia della Juve. Per il tecnico salentino il guerriero avrebbe dovuto rappresentare l'arma per lo Scudetto, che alla fine è arrivato senza il suo apporto. La scorsa, per Vidal, è stata una stagione da dimenticare visti i suoi risultati quasi nulli e i tanti infortuni che lo hanno tolto dal "piedistallo" costruito per lui da Conte.

Vidal con la maglia del Cile nell'ultima Copa America | MB Media/Getty Images
Vidal con la maglia del Cile nell'ultima Copa America | MB Media/Getty Images

Ora all'Inter c'è un nuovo allenatore come Simone Inzaghi, ma per il cileno la situazione non cambia. Dovrà lasciare Appiano Gentile, visto il suo lauto stipendio da 6,5 milioni di euro e il bisogno disperato che ha il club nerazzurro di tagliare il più possibile i costi (soprattutto il monte ingaggi di almeno il 20%). E dopo la dolorosa partenza di Achraf Hakimi dovrà arrivare anche quella di Vidal, per cui Marotta e Ausilio stanno sondando il terreno con l'entourage del calciatore su un'ipotesi di rescissione, chiaramente con buonuscita. Al momento la risposta di Vidal e dei suoi agenti è fredda, perché prima di salutare l'Inter il calciatore vuole avere in mano offerte (soddisfacenti) dal altri club.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli