Vidal e uno scudetto che 'costa': sale il prezzo per l'Inter, la scelta per giugno

·1 minuto per la lettura

Lo ha chiesto, lo ha aspettato, alla fine lo ha avuto. Il legame tra Antonio Conte e Arturo Vidal si può riassumere così, ripercorrendo le sessioni di mercato in cui, con l'allenatore pugliese in panchina, l'Inter ha tentato invano di acquistare il centrocampista cileno. Fino alla scorsa estate, quando Beppe Marotta e Piero Ausilio sono riusciti a trovare l'accordo con il Barcellona per il Guerriero.

IL COSTO DELLO SCUDETTO - Un rinforzo arrivato a prezzo di saldo, visto che Arturo era tornato in Serie A a costo zero, liberato dal Barça dopo un lungo braccio di ferro. I catalani, in cambio, avevano ottenuto però l'inserimento nell'operazione di alcuni bonus: tra questi, anche quello in caso di scudetto conquistato in questa stagione. Così l'Inter dovrà pagare un milione di euro in più ai blaugrana, dopo la conquista del tricolore.

LA SCELTA PER GIUGNO - Un altro titolo, l'ennesimo della carriera di Vidal, che ne ha vinti 12 in 15 stagioni, nove nelle ultime dieci. Uno scudetto vinto però non da protagonista, per via dei tanti problemi fisici che hanno complicato il suo 2020/21. Il cileno ha un altro anno di contratto coi nerazzurri, che hanno anche un'opzione per prolungare fino al 2023. Guadagna 6,5 milioni di euro, una cifra molto alta, soprattutto visto il diktat della famiglia Zhang, ovvero la riduzione dei costi necessaria per l'immediato futuro del club. Per questo motivo, verranno valutate eventuali proposte per liberarlo dopo appena un anno. Fin qui, le squadre accostate a Vidal (su tutte il Marsiglia) non hanno mosso passi concreti. L'Inter aspetta, sapendo che all'estero c'è ancora chi apprezza il Guerriero.