Vincenzo Nibali sbrana i leoni da tastiera

·1 minuto per la lettura

Vincenzo Nibali ha ancora molto da dare al ciclismo e lo sottolinea nel corso di un’intervista concessa alla Gazzetta dello Sport. "A 36 anni (li compirà sabato) non sono da buttare via, nonostante quello che scrivono i leoni da tastiera. La chiave è la voglia che si ha e il divertimento che si prova ad andare in bicicletta - dice -. E’ stato un anno interlocutorio, talmente strambo per me che io non lo prenderei per oro colato. Il Giro non è andato secondo le aspettative, non c'è dubbio. I giovani hanno gestito meglio una stagione così, non solo nel ciclismo". "Criticarmi è facile - aggiunge Nibali -. Ho sempre regalato belle emozioni e lo posso capire. Ma da tanti anni, quando puntavo a un grande giro, lottavo per le primissime posizioni. Un anno storto pub capitare, anzi c'è chi ne ha fatti di più di me. Di sicuro non mi ha mai regalato niente nessuno. E non più tardi del 2019, al Giro ero arrivato secondo".