Violento sisma a Samos, edifici crollati in Turchia

·2 minuto per la lettura
terremoto grecia a samos
terremoto grecia a samos

Terrore tra Turchia e Grecia a causa di un violento terremoto registrato al largo dell’isola di Samos, nell’arcipelago del Dodecaneso. Al momento non si registrano vittime, ma diversi edifici sono crollati nella città turca di Smirne. L’Ingv lo ha classificato come un sisma di magnitudo 7.0.

Secondo quanto riferito dalle prefetture di Smirne e Istanbul, sono almeno 4 le vittime. I feriti sarebbero in totale 120.

Grecia, violento terremoto a Samos

Il sisma è stato registrato al largo della costa greca di Samos, nel Mar Egeo, ma ha avuto effetti devastanti soprattutto nella vicina Turchia, in particolare a Smirne dove, secondo quanto riferisce il sindaco Tunc Soyer, almeno venti edifici sono crollati.

Forti disagi si registrano in particolare nei distretti di Bayrakli e Bornova. Le Protezione Civile ha invitato i cittadini a non avvicinarsi a edifici che appaiono pericolanti o danneggiati.

Si segnalano danni anche sull’isola di Samos, tra cui il crollo di una porzione della chiesa della Panagia Theotokou a Karlovassi e quello di alcuni edifici disabitati a Vathi. Il governatore dell’isola ha inoltre parlato di allagamenti dovuti a un mini tsunami che ha colpito le coste greche e turche.

L’ipocentro è stato localizzato a 10 chilometri di profondità. La città più vicina all’epicentro è Karlovasi, sull’isola di Samos. La scossa è stata avvertita anche ad Atene, ovvero a circa 300 chilometri di distanza dall’epicentro.

LEGGI ANCHE: