Voli sospesi per il coronavirus: ora la Nazionale femminile può tornare in Italia

Goal.com

La Nazionale femminile può fare rotta per l'Italia. Ferma in Portogallo per l'impossibilità di fare ritorno nel paese a causa del blocco del traffico aereo voluto dalla nazione lusitana, la rappresentativa azzurra ha ottenuto l'ok per lasciarla nel pomeriggio odierno.

Da Faro Portogallo, il volo charter della Nazionale femminile farà scalo a Palma di Maiorca, dunque a Torino e Roma: alcune azzurre scenderanno in Piemonte, altre nella Capitale, il tutto ovviamente a seconda della città in cui giocano e vivono.

Nella giornata di ieri la FIGC e il suo presidente Gravina è rimasta in costante contatto con il Ministro per lo Sport Vincenco Spadafora e il suo capo di gabinetto Giovanni Panebianco per riprogrammare il ritorno in Italia delle giocatrici della rappresentativa azzurra, nel 2019 protagoniste al Mondiale femminile.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

La FIGC si è coordinata con la Federazione e le autorità portoghesi, la rappresentanza diplomatica italiana e i rappresentanti del Ministero dell’Interno, ottenendo un volo charter per far rientrare la Nazionale azzurra, dopo essere rimasta in contatto con la squadra.

L'Italia si trovava in Portogallo per la finale dell'Algarve Cup contro la Germania, ma ha di fatto rinunciato a disputare tale match previsto per la giornata di oggi alle ore 18:45. Il torneo è uno dei più famosi a livello femminile, nato nel 1994 e con dodici Nazionali al suo interno.

 

Potrebbe interessarti anche...