Volpi: "Stagione complicatissima ma doppiamente soddisfacente per lo Scudetto. 5000 tamponi effettuati"

·1 minuto per la lettura

Quella che si concluderà domenica con il match contro l'Udinese è stata una stagione davvero complicata dal punto di vista medico e sanitario per l'Inter ma doppiamente soddisfacente: a parlarne è il responsabile medico del club nerazzurro Piero Volpi a La Gazzetta dello Sport.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

"È stata la stagione più difficile. Un’annata inedita, complicatissima. Il fatto di essere arrivati in fondo vincendo il titolo aumenta la soddisfazione. Il merito va diviso tra tutti gli staff medici: portare in fondo il campionato non era così scontato se riavvolgiamo il nastro al settembre scorso. Districarsi tra le varie normative Covid, sportive e non, e tra i diversi regolamenti locali, nazionali e internazionali è stata la cosa più difficile", queste le dichiarazioni rilasciate da Volpi.

Il responsabile medico dell'Inter ha poi concluso: "Quanti tamponi sono stati effettuati? Per ogni componente del gruppo squadra ossia 50 persone, circa 100 tamponi. In totale 5000 molecolari e parlo solamente di questa stagione senza contare la precedente. A quei numeri ci aggiunga circa 20 sierologici a testa. Il momento più duro della stagione è stato a marzo, avevamo tanti contagiati nel momento clou del campionato. Anche i dirigenti erano stati colpiti in quel periodo".

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli