Walter Sabatini: "Osimhen è un talento incommensurabile. Roma e Napoli non possono rinunciare alla Champions"

Emiliano Angelucci
·2 minuto per la lettura

Intervenuto a Radio Punto Nuovo Walter Sabatini, attuale responsabile dell'area tecnica del Bologna, ha parlato di molte cose: dei giocatori che ha scoperto, di Roma e anche di Napoli. Vediamo di seguito alcune delle sue dichiarazioni.

Quanti giocatori ha scoperto?: "I più forti sono quelli che scoprirò, ma sono molto contento della squadra che abbiamo al Bologna, con giocatori più maturi che sono all'altezza della situazione come Palacio, che ha una garra che gli permette di essere all'altezza della situazione".

Su Victor Osimhen: "Osimhen è un talento incommensurabile, un giocatore che se sarà fortunato e non avrà infortuni o altre vicende legate a situazioni come gli infortuni si esprimerà ai massimi livelli europei".

Su Edinson Cavani, giunto in Italia grazie a Sabatini: "Cavani? Edi era un fuggiasco. Il primo giorno che sono arrivato a Palermo ho trovato Cavani fuori dalla mia stanza che chiedeva di essere ceduto (ride, ndr)".

Walter Sabatini | Alessandro Sabattini/Getty Images
Walter Sabatini | Alessandro Sabattini/Getty Images

Sulla lettera della Roma e il rinvio della gara con il Napoli: "Tanti avvocati coinvolti mi fanno un effetto pessimo ed è uno svilimento per lo spettacolo del calcio, anche se è plausibile che i club vogliano difendere l’interesse del proprio club. Il calcio è lo spettacolo del pallone che rotola, non delle vicende di tribunali sportivi".

Sul match di domenica tra Roma e Napoli: "La vedo come uno scontro tra due squadre che hanno bisogno di andare in Champions League. La Champions non è solo un privilegio economico, ma un’affermazione di prestigio. Né Napoli né Roma possono rinunciarci. Sarà una battaglia durissima".

Sulle voci di Tomiyasu e Skov Olsen al Napoli: "A noi non risulta, ma se fosse vero dovrei ribadire la mia stima sulla dirigenza del Napoli e la capacità di capire il calcio. Cambierei Mihajilovic con Gattuso? No. Voglio bene a Gattuso, ma Mihajlovic è il miglior allenatore che posso avere in questo momento. Fa rendere i giocatori al massimo. È un allenatore insostituibile".

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.