Wanda Nara a ruota libera

Durante la conferenza stampa di presentazione del Grande Fratello Vip, partito mercoledì 8 gennaio, Wanda Nara ha parlato anche di calcio, soffermandosi sull'esperienza di De Rossi in Argentina.

Un commento sull’esperienza da calciatore appena conclusasi di Daniele De Rossi, oggi il romano più famoso in Argentina, al Boca Juniors. 

Sono molto orgogliosa che abbia scelto di andare al Boca Juniors e soprattutto in un paese come l’Argentina.  

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Consiglieresti ad altri giocatori, vero la fine della carriera, di andare in Argentina e provare questa esperienza oppure è preferibile una piazza europea? 

No, consiglio a tutti di finire la propria carriera e fare un’esperienza che possa rimanergli nel cuore e penso che De Rossi si porterà dentro questa esperienza in Argentina, perché sono tutti pazzi e innamorati di lui. 

Se il nuovo presidente della Roma dovesse puntare un centravanti, e dovesse scegliere Icardi? 

Eh eh eh, non lo so. 

Proseguendo l’incontro con la stampa Wanda Nara ha risposto a domande che spaziano dallo sport all’attualità. 

Durante le vacanze natalizie alle Maldive avete trascorso qualche giornata insieme a Totti e Ilary, avete parlato di calcio e di Grande Fratello? 

Sono stati giorni in cui abbiamo staccato la spina, non ho guardato neanche una partita, non abbiamo parlato di calcio e del nostro lavoro, ma solo dei bambini, passando anche una piacevole festa di Capodanno. 

Wanda, hai detto spesso che Mauro segue il Grande Fratello, ti ha mai sorpreso dietro le quinte? 

Non penso, perché siamo in un periodo per lui molto impegnativo, tra la Champions League al campionato; quindi ci sentiremo solo su WhatsApp e tutti i modi online per restare vicini. 

E i tuoi bambini che hanno detto? 

Per i bambini: l’altra volta ho portato il più grande, che a volte segue il Grande Fratello, perché si diverte e gli piace. L’ho portato qua e ha visto la casa che gli è sembrata enorme, poi è tutto diverso dal vivo e sono tutti contenti, anche i piccoli sono contenti. 

E tu come ti organizzerai tra Parigi e Roma? 

Non ci ho ancora pensato. Ci sto pensando al momento e a mano a mano che ci saranno le puntate. Vediamo come organizzarmi di volta in volta quando inizieranno le puntate, perché ho metà famiglia a Parigi e a Milano, e poi ho il lavoro a Roma. È facile a dirsi ma quando in albergo ripenso a tutto e a come fare se perdo il treno o mi cancellano il volo, non è facile. 

Ma nella casa non ci entreresti tu? 

Non me lo hanno mai proposto ma non lo escludo. Per adesso è un po’ difficile per me, avendo cinque bambini, che seguo molto da vicino, ma in questo momento è molto impossibile. Tu pensa che adesso ho lasciato i bambini con Mauro ma fra poco deve allenarsi. Adesso non abbiamo la famiglia in Italia ma abbiamo degli amici che ci danno una grossa mano.

Potrebbe interessarti anche...