WEC: Ferrari perde la potenziale vittoria per una penalità errata

Gary Watkins
motorsport.com

Pier Guidi, al volante della 488 #51 era rientrato ai box per scontare un drive-through a causa di una infrazione commessa in regime di safety car quando mancavano meno di 40' al termine della gara di 4h, ma proprio in quel momento la sanzione è stata annullata.

Il portacolori della AF Corse in quel momento era terzo alle spalle delle due Porsche 911 RSR-19 e il team lo ha richiamato ai box perché ormai si pensava che l'appello alla punizione non venisse più accolto. Fra l'altro Pier Guidi aveva montato 4 gomme nuove all'ultimo pit-stop, mentre le due Porsche solo due pur di saltare nuovamente davanti alla Rossa, che in pista le aveva superate entrambe.

"E' una grandissima delusione perché proprio nel momento in cui Alessandro rientrava in pit-lane ci è stato comunicato l'errore e che non dovevamo scontare alcuna penalità - ha detto il suo compagno di squadra Calado a Motorsport.com - E' un peccato, l'auto era fantastica e avevamo il passo per vincere".

Il britannico ha spiegato che la decisione dei giudici era stata presa dopo che aveva inavvertitamente superato una Porsche della Classe GTE Am che non aveva mantenuto correttamente la sua posizione in regime di safety car nel corso della seconda ora. In questo modo, lui e Pier Guidi tornano a casa con un mesto quarto posto dietro alla Aston Martin Vantage GTE di Alex Lynn e Maxime Martin, oltre alle sopracitate Porsche.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...