Wimbledon 2022, esclusi tennisti Russia. Mosca: "Inaccettabile"

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

(Adnkronos) - I tennisti russi e bielorussi esclusi da Wimbledon 2022, in programma dal 27 giugno al 10 luglio. Il cartellino rosso è legato alla guerra in corso tra Russia e Ucraina. Il provvedimento, anticipato dalla Bbc, impedirà in particolare al russo Daniil Medvedev - numero 2 del mondo - e alla bielorussa Aryna Sabalenka - numero 4 del ranking - di scendere in campo all'All England Club. L'esclusione riguarderà in campo femminile anche Anastasia Pavlyuchenkova (numero 15) e la bielorussa Victoria Azarenka (18). Tra gli uomini, out anche Andrey Rublev (8) e Karen Khachanov (26).

La decisione è definita "inaccettabile" dal portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov. "Ancora una volta, si rendono gli atleti ostaggi di pregiudizi politici, di intrighi politici, di azioni ostili contro il nostro Paese", ha aggiunto Peskov, sottolineando che, data la qualità dei tennisti russi, a rimetterci sarà lo stesso torneo di Wimbledon.

I giocatori di Russia e Bielorussia al momento possono partecipare ai tornei Atp e Wta ma non possono competere sotto le rispettive bandiere nazionali. Tennisti russi e bielorussi potranno scendere in campo al Roland Garros, secondo appuntamento stagionale del Grande Slam in programma a maggio a Parigi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli