Wimbledon, Berrettini vola in finale: battuto Hurkacz

·2 minuto per la lettura
Berrettini a Wimbledon
Berrettini a Wimbledon

Matteo Berrettini batte nella semifinale di Wimbledon l’avversario Hubert Hurkacz e conquista la finale del torneo. Una grande prestazione quella dell’atleta italiano che ha battuto dopo quattro lunghi set l’avversario durante la semifinale.

Wimbledon, Berrettini vola in finale

Berrettini passa all’ultimo atto del torneo avendo la meglio sull’avversario polacco. Il tennista italiano ha superato Hurkacz con il punteggio 6-0, 6-3 e 6-7 (3-7 al tie break) e 6-4. Un’ottima prestazione, quella offerta da Berrettini, che è riuscito a superare Hurkacz in soli quattro set. Grande soddisfazione per il ragazzo 25enne nato a Roma.

Adesso sarà sfida con uno tra Novak Djokovic e Denis Shapovalov: da quest’ultimo incontro si potrà conoscere il prossimo avversario di Berrettini. Non resta quindi che attendere l’altra semifinale in programma a Wimbledon.

Berrettini vince e vola in finale a Wimbledon

Matteo Berrettini ha battuto ogni tipo di record diventando il primo tennista italiano a centrare una finale a Wimbledon. Sull’erba il giovane romano vince in poco più di due ore e mezza e gioisce per il successo tanto sognato e adesso conquistato. Sul’erba del Centrale, Berrettini, numero 9 del mondo, permette all’Italia di conquistare la sesta finale a livello Slam.

Berrettini conquista la finale a Wimbledon

Dopo le quattro conquistate da Nicola Pietrangeli al Roland Garros, accompagnate anche da due vittorie, insieme al trionfo di Adriano Panatta nel 1976, è adesso il momento di Berrettini. L’inizio è veramente forte per il tennista romano, poi arriva una risposta da parte del polacco numero 11 al mondo.

Adesso non resta quindi che attendere il vincitore della sfida tra Djokovic e Shapovalov: in palio c’è la conquista del prestigioso e ambito torneo di Wimbledon. Si tratta della sesta finale Slam a livello maschile per l’Italia, la prima a distanza di 45 anni da quella di Panatta conquistata in quel di Parigi.

L’undicesima giornata dei Championships termina per l’italiano con un successo che fa la storia. Un successo veramente importante e un ultimo tassello ancora da completare per Matteo Berrettini. Il tennista italiano ce l’ha fatta e non nasconde la grande emozione e la scarica di adrenalina al termine dell’incontro: si tratta del primo giocatore italiano in 144 anni di storia del torneo più prestigioso del mondo. Era arrivato il più lontano di tutti Pietrangeli nel 1960 con la conquista della semifinale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli