Wolff: "Ferrari grande favorita anche a Monza"

Roberto Chinchero
motorsport.com

Negli ultimi anni il numero di successi conquistati dalla Mercedes è stato così elevato da rendere atipico un post-gara in cui Toto Wolff analizza una sconfitta. La vittoria Ferrari era nell’aria, ma la Mercedes in passato ha messo in campo il suo meglio proprio in fine settimana che sulla carta l’avrebbero dovuta vedere recitare il ruolo di seconda forza.

A Spa, invece, il pronostico è stato rispettato, e in casa Mercedes hanno accusato (un po'…) il colpo.

Wolff ha sottolineato che con la giusta sequenza di scelte forse Hamilton avrebbe portato a casa il Gran Premio del Belgio, ma subito dopo ha rimarcato che i ‘se’ servono a poco. Toto ha preannunciato che anche il prossimo weekend sarà in salita, ma confida nel passo gara che (come visto a Spa) dovrebbe ridurre molto il gap che le due W10 accusano sul giro veloce.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Ripensamenti sulla strategia di gara scelta per Lewis?
“Se alla vigilia di questo weekend mi avessero garantito un secondo ed un terzo posto probabilmente avrei accettato. Sapevamo che il nostro pacchetto tecnico rispetto a quello Ferrari ci avrebbe penalizzato sul fronte della velocità di punta, e lo abbiamo visto chiaramente in gara: Seb al via ha perso una posizione ma è stato in grado di recuperare e superare Lewis".

"Detto questo, se avessimo gestito in modo ideale la nostra gara, cosa che puoi capire solo dopo la bandiera a scacchi, sarebbe stato possibile fermare Lewis uno o due giri prima, magari fare un pit più veloce, e saremo stati nel suo cambio negli ultimi due giri. Ma ci sono tanti ‘se’, e devo dire che alla fine sono complessivamente soddisfatto del secondo e terzo posto”.

Quanto è stato difficile correre dopo gli eventi di sabato?
“Quanto accaduto questo weekend non è qualcosa che passa. Se un giovane perde la vita in uno strano incidente, non puoi semplicemente proseguire come al solito, come se nulla fosse accaduto. Siamo stati tutti profondamente colpiti, e posso solo immaginare cosa significhi per la sua famiglia. Credo che la gara di domenica sia stata dura per i piloti che erano più vicini ad Anthoine, ad i suoi amici. Tra questi c’è Charles, che ha meritato di vincere e forse è stato l’uomo giusto che ha vinto al momento giusto”.

Tra pochi giorni si tornerà in pista a Monza: come la vedi?
“Non credo che si possano trovare 15 km/h di velocità nei prossimi cinque giorni. Ma questo è, dobbiamo solo preparare Monza al meglio possibile, sapendo che non andremo su una pista adatta a noi. Favorirà la Ferrari, ma dobbiamo comunque fare il miglior lavoro possibile. La domenica ci avviciniamo molto, anche sui circuiti ad alta potenza, dobbiamo dare tutto ciò che abbiamo e provare a vincere”.

A Spa abbiamo visto due problemi gravi sulle nuove power unit di Perez e Kubica. Siete preoccupati dall’affidabilità della specifica 3?
“Ora credo di capire come si è sentita la Red Bull nel 2014 e 2015 quando vedi che sui rettilinei non hai chance. Non è stato un buon fine settimana sul fronte dell’affidabilità, abbiamo introdotto la specifica 3 della nostra power unit e abbiamo avuto due guasti sulle monoposto di Checo e Robert, problemi che non sono stati ancora analizzati in profondità. Questo non ci ha condizionato in modo eccessivo, ma un po' si. Non abbiamo corso rischi in gara, ma certamente non era una situazione confortevole perché i problemi riscontrati sembrano diversi nella loro natura”.

Cosa ne pensi della strategia Ferrari nell’utilizzo di Vettel?
“Ascoltando le comunicazioni radio, penso che dopo il primo pit-stop di Sebastian stessero ancora pensando che sarebbe stato possibile arrivare alla fine con una sola fermata. A parte questo direi che hanno fatto ciò che dovevano fare, il duello tra Seb e Lewis ha permesso a Charles di creare un certo margine”.

Lewis ha detto che ci sono appassionati ed anche addetti ai lavori che non riconoscono il rischio che si corre quando si scende in pista…
“È molto difficile capire davvero a ciò che avviene in un'auto da corsa se non ne hai mai guidata una, e lo è ancora di più quando si parla di velocità elevatissime. Questo avviene nelle formule minori fino alla Formula 1, dalle Gran Turismo ai Prototipi: questo sport è ancora una disciplina da gladiatori, perché si tratta ancora di coraggio, abilità, rischio, ma attraverso un obiettivo fotografico o un’immagine televisiva non ti renderai mai conto di come ci si sente davvero. Siamo stati fortunati per molti anni a non aver più avuto incidenti di questo tipo, e forse abbiamo dimenticato quanto sia pericoloso questo sport. Credo che questo sia il pensiero che Lewis ha voluto esprimere”.

Il divario tra Hamilton e Bottas è salito a 65 punti. Nelle gare restanti Incoraggerete Valtteri a spingere o cercherete di chiudere la pratica a favore di Lewis con ordini di squadra?
“No, incoraggeremo Valtteri come abbiamo sempre fatto dalla prima gara. Non abbiamo conquistato né il campionato Costruttori che quello piloti, quindi avanti così. Sia Lewis che Valtteri sono stati molto intelligenti nel modo di gestire il loro confronto, è uno dei punti di forza del nostro team e sono molto orgoglioso di come lo fanno. Valtteri sarà libero di lottare per le vittorie di tappa e per la migliore situazione possibile in campionato”.

Laurent Mekies, Sporting Director, Ferrari, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, secondo classificato, e Charles Leclerc, Ferrari, primo classificato, sul podio

Laurent Mekies, Sporting Director, Ferrari, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, secondo classificato, e Charles Leclerc, Ferrari, primo classificato, sul podio <span class="copyright">Gareth Harford / Sutton Images</span>
Laurent Mekies, Sporting Director, Ferrari, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, secondo classificato, e Charles Leclerc, Ferrari, primo classificato, sul podio Gareth Harford / Sutton Images

Gareth Harford / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, primo classificato, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, secondo classificato, arriva al Parc Ferme

Charles Leclerc, Ferrari SF90, primo classificato, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, secondo classificato, arriva al Parc Ferme <span class="copyright">Gareth Harford / Sutton Images</span>
Charles Leclerc, Ferrari SF90, primo classificato, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, secondo classificato, arriva al Parc Ferme Gareth Harford / Sutton Images

Gareth Harford / Sutton Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10 <span class="copyright">Jerry Andre / Sutton Images</span>
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10 Jerry Andre / Sutton Images

Jerry Andre / Sutton Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, secondo classificato, e Charles Leclerc, Ferrari, primo classificato, alla conferenza stampa

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, secondo classificato, e Charles Leclerc, Ferrari, primo classificato, alla conferenza stampa <span class="copyright">Simon Galloway / Sutton Images</span>
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, secondo classificato, e Charles Leclerc, Ferrari, primo classificato, alla conferenza stampa Simon Galloway / Sutton Images

Simon Galloway / Sutton Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, secondo classificato, Charles Leclerc, Ferrari, primo classificato, e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, terzo classificato festeggia sul podio

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, secondo classificato, Charles Leclerc, Ferrari, primo classificato, e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, terzo classificato festeggia sul podio <span class="copyright">Sam Bloxham / LAT Images</span>
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, secondo classificato, Charles Leclerc, Ferrari, primo classificato, e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, terzo classificato festeggia sul podio Sam Bloxham / LAT Images

Sam Bloxham / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF90, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10 e il resto delle auto

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF90, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10 e il resto delle auto <span class="copyright">Glenn Dunbar / LAT Images</span>
Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF90, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10 e il resto delle auto Glenn Dunbar / LAT Images

Glenn Dunbar / LAT Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, ispeziona la Ferrari SF90 di Charles Leclerc

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, ispeziona la Ferrari SF90 di Charles Leclerc <span class="copyright">Steven Tee / LAT Images</span>
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, ispeziona la Ferrari SF90 di Charles Leclerc Steven Tee / LAT Images

Steven Tee / LAT Images

La Mercedes AMG F1 W10 Lewis Hamilton

La Mercedes AMG F1 W10 Lewis Hamilton <span class="copyright">Steve Etherington / LAT Images</span>
La Mercedes AMG F1 W10 Lewis Hamilton Steve Etherington / LAT Images

Steve Etherington / LAT Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, sulla griglia

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, sulla griglia <span class="copyright">Sam Bloxham / LAT Images</span>
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, sulla griglia Sam Bloxham / LAT Images

Sam Bloxham / LAT Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 <span class="copyright">Sam Bloxham / LAT Images</span>
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 Sam Bloxham / LAT Images

Sam Bloxham / LAT Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, dettaglio dell'ala posteriore

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, dettaglio dell'ala posteriore <span class="copyright">Giorgio Piola</span>
Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, dettaglio dell'ala posteriore Giorgio Piola

Giorgio Piola

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, ai box

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, ai box <span class="copyright">Andy Hone / LAT Images</span>
Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, ai box Andy Hone / LAT Images

Andy Hone / LAT Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10 <span class="copyright">Steven Tee / LAT Images</span>
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10 Steven Tee / LAT Images

Steven Tee / LAT Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10 <span class="copyright">Mark Sutton / Sutton Images</span>
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10 Mark Sutton / Sutton Images

Mark Sutton / Sutton Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, secondo classificato, Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, terzo classificato, e Charles Leclerc, Ferrari, primo classificato, lascia il podio

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, secondo classificato, Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, terzo classificato, e Charles Leclerc, Ferrari, primo classificato, lascia il podio <span class="copyright">Sam Bloxham / LAT Images</span>
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, secondo classificato, Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, terzo classificato, e Charles Leclerc, Ferrari, primo classificato, lascia il podio Sam Bloxham / LAT Images

Sam Bloxham / LAT Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10 <span class="copyright">Zak Mauger / LAT Images</span>
Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10 Zak Mauger / LAT Images

Zak Mauger / LAT Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, secondo classificato, e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, terzo classificato, lascia il podio

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, secondo classificato, e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, terzo classificato, lascia il podio <span class="copyright">Andy Hone / LAT Images</span>
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, secondo classificato, e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, terzo classificato, lascia il podio Andy Hone / LAT Images

Andy Hone / LAT Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, precede Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, precede Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10 <span class="copyright">Glenn Dunbar / LAT Images</span>
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, precede Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10 Glenn Dunbar / LAT Images

Glenn Dunbar / LAT Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, secondo classificato, alla conferenza stampa

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, secondo classificato, alla conferenza stampa <span class="copyright">Simon Galloway / Sutton Images</span>
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, secondo classificato, alla conferenza stampa Simon Galloway / Sutton Images

Simon Galloway / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Sebastian Vettel, Ferrari SF90, e Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Sebastian Vettel, Ferrari SF90, e Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10 <span class="copyright">Jerry Andre / Sutton Images</span>
Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Sebastian Vettel, Ferrari SF90, e Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10 Jerry Andre / Sutton Images

Jerry Andre / Sutton Images

Potrebbe interessarti anche...