World Skate Game 2024, ci potrebbe essere anche Latina tra città protagoniste

(Adnkronos) - “Ci potrebbe essere anche Latina tra le città italiane protagoniste dei mondiali di sport rotellistici, che si svolgeranno in Italia nel 2024”. Lo afferma Stefano Pedrizzi, segretario generale di Città Sport Cultura. L’assegnazione al nostro paese dei World Skate Games 2024, ufficializzata nei giorni scorsi, ha creato grande entusiasmo anche nel capoluogo pontino. “Una città come Latina -continua Pedrizzi- non può perdere l’occasione di essere coinvolta in un evento planetario come i mondiali di Skateboard o Scooter. Questo deve essere un incentivo per l’amministrazione comunale a partire con i lavori per la realizzazione dello Skate Park, un’opera sportiva molto attesa soprattutto da giovani e giovanissimi appassionati”.

Nei prossimi mesi partirà il progetto “Monopattiamo”, promosso dall’associazione Csc - Città Sport Cultura di Latina in collaborazione con la Fisr (Federazione Italiana Sport Rotellistici) ed i più grandi campioni del monopattino, attraverso il quale le piazze e gli skatepark d’Italia diventano il palcoscenico dello spettacolo per chi ama questa disciplina e per chi vorrà appassionarsi a questo mezzo. I migliori atleti e scooter riders saranno i protagonisti, con acrobazie aeree da cardiopalma e trick incredibili per promuovere lo sport e la cultura dell’utilizzo del monopattino.

Lorenzo Clocchiati: atleta professionista della nazionale italiana, n.13 al mondo ha partecipato ai mondiali 2021 e 2022. Luca Polla: atleta professionista della nazionale italiana, 33° al mondo 2021. 5° in Europa nel 2021. Stefano Viotti: atleta professionista della nazionale italiana, ha partecipato agli europei 2021. Riccardo Nardin: atleta professionista della nazionale, ha partecipato ai mondiali 2021 e 2022. Emir Russo: atleta professionista della Nazionale Italiana, ha partecipato agli europei 2021. William Dunkerley: atleta professionista e responsabile della commissione di disciplina Fisr. Davide Policini: atleta professionista, il primo e unico in grado di fare un doppio salto mortale in Italia.

Oltre a lezioni dimostrative per consentire ai ragazzi di fare conoscenza con le caratteristiche strutturali del monopattino ed aver maggiore cognizione dello spazio e delle attrezzature, il progetto “Monopattiamo” presenta anche un importante risvolto inerente all’educazione stradale e la sostenibilità. Ai ragazzi, infatti, vengono spiegati i requisiti per la guida di un mezzo su strada, le norme di comportamento, le misure di sicurezza, regolamenti e violazioni inerenti all’utilizzo dei monopattini, al muoversi in sicurezza rispettando in particolar modo il contesto ambientale.

“E’ un mezzo ormai molto diffuso per la mobilità quotidiana usato prevalentemente dai ragazzi come mezzo di trasporto ma ultimamente il suo utilizzo è diventato un vero e proprio sport tanto che il Monopattino sarà disciplina olimpica -conclude Stefano Pedrizzi- Latina ha tutte le caratteristiche per diventare città protagonista di questo sport e il nostro progetto va in tale direzione, oltre ad avere risvolti importanti legati alla educazione stradale dei giovani. L’obiettivo è contribuire ad evitare gli incidenti legati all’utilizzo del monopattino e consentire ai nostri ragazzi di conoscere fin da piccoli il corretto comportamento da tenere sulla strada”.