WRC: arriva il boost ibrido da 100 kW nel 2022

Marco Congiu

Si continua a far un gran parlare attorno alle regole che andranno a definire il Campionato del Mondo WRC a partire dalla stagione 2022. Quanto sappiamo fino ad ora è che le nuove vetture saranno molto simili alle WRC Plus attuali nelle forme, nelle dimensioni e nei carichi aerodinamici, oltre alla configurazione del motore che dovrebbe restare il 1.6 quattro cilindri turbo.

Leggi anche:

WRC, dal 2021 Pirelli fornitore esclusivo per quattro anni

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

A ciò si andrà però ad aggiungere una componente elettrica che sarà in grado di fornire un surplus di potenza di 100 kW, che si andranno a sommare ai circa 380 attualmente sprigionati.

Secondo gli ultimi rumors appresi da Motorsport.com, infatti, il boost elettrico non solo sarà utilizzabile nei pressi del parco assistenza o dei centri abitati, ma anche in tutte le prove speciali.

Ciò è da leggersi come un'ovvia indicazione di una maggior svolta verso la sicurezza che una componente così delicata necessita, quando si parla di competizioni a motore di livello estremo.

La svolta “sostenibile” del WRC dovrà tuttavia esser chiarita in tempi ragionevolmente brevi – si parla di aprile – in modo tale da garantire ai costruttori interessati il giusto margine di manovra per continuare – o, magari, rientrare – nel Mondiale Rally.

Potrebbe interessarti anche...