WRC: Battistolli rinuncia a correre al Rally di Svezia

Redazione Motorsport.com
motorsport.com

Dopo le rinunce di un consistente numero di piloti, anche Alberto Battistolli e Fabrizia Pons - iscritti con la Skoda Fabia - non saranno al via del Rally di Svezia, seconda prova del Campionato Mondiale Rally in programma nel prossimo fine settimana.

Cresciuto in Scuderia Palladio ed attualmente in forze ad Aci Team Italia, il giovane vicentino si trova costretto a rinviare l'esordio iridato a causa delle anomale condizioni meteorologiche che stanno interessando la regione del Wärmland, quella che tradizionalmente fa da teatro alla corsa svedese.

A spiegare i motivi principali della defezione è Miki Biasion che seguirà Alberto nelle gare del Mondiale: "L'assenza di neve e ghiaccio hanno costretto gli organizzatori ad un drastico rimaneggiamento del percorso apportando delle riduzioni che vanno a mutilare la gara nel chilometraggio; a questo si va ad aggiungere il fatto che, mancando gli elementi che da sempre caratterizzano il rally scandinavo, e con le previsioni meteo che non annunciano la neve, la gara si correrà su strade sterrate velocissime col regolamento che obbliga l'utilizzo di pneumatici non adatti a tale fondo."

"Mancando la neve ed il ghiaccio - afferma Battistolli - ci saremmo trovati a correre su degli sterrati velocissimi montando delle gomme non ottimali: una situazione troppo differente da quello che ci si aspetta dal Rally di Svezia, la quale non mi avrebbe portato quell'affinamento ed esperienza che mi sarei aspettato se le condizioni fossero state quelle in cui normalmente si corre tale gara; il tutto sommato ad un'onerosa trasferta per una gara, a questo punto, atipica."

Gli fa eco Fabrizia Pons che proprio due settimane or sono ha affiancato Alberto al Rally Covasna sulla Skoda Fabia: "Dopo il convincente esordio sulle strade innevate in Romania, eravamo pronti per affrontare il primo impegno nel WRC3 ma i noti problemi della gara svedese, ci hanno fatto riflettere e rinunciare; resta il rammarico di non aver potuto rivedere Alberto guidare sulla neve, subito dopo il convincente esordio che ci ha visto salire sul podio al Covasna."

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...