WRC: Il Rally di Finlandia va verso il rinvio

Giacomo Rauli
motorsport.com

I promotori del WRC e la FIA continuano a lavorare alacremente per cercare di definire nuovamente il calendario 2020 del Mondiale Rally dopo che questo - così come tutti gli altri eventi e campionati sportivi di livello nazionale e internazionale - sono stati bloccati dalla pandemia da COVID-19 qualche settimana or sono.

Pochi giorni fa è stato cancellato il Safari Rally, gara del Mondiale prevista inizialmente per la metà di luglio, lasciando così il Rally di Finlandia come prima gara in calendario dopo i rinvii del Rally d'Argentina e Rally Italia Sardegna, senza dimenticare la cancellazione del Rally del Portogallo.

Al momento il Rally di Finlandia è formalmente al sicuro, perché il governo locale ha posto il divieto all'attuazione di eventi a cui possono prendere parte oltre 500 persone sino alla fine di luglio, mentre la gara si terrà nel weekend successivo, il primo del mese di agosto.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Le misure restrittive del governo sono state prorogate di settimana in settimana e il rischio che possano bloccare lo svolgimento del Rally di Finlandia è alto. Anche per questo motivo la FIA e i promotori del WRC sembra abbiano intenzione di rinviare la gara e posticiparla di uno o due mesi, così da concentrare la seconda parte del Mondiale tra il mese di settembre e novembre.

Il mese di agosto potrebbe essere un periodo troppo ravvicinato per poter avere certezze sulle condizioni sanitarie del luogo in cui si disputa la gara, anche a livello organizzativo. Ecco perché si pensa allo spostamento di qualche settimana, ma, stando a fonti di Motorsport.com, la gara dovrebbe comunque far parte del calendario rinnovato 2020 del WRC.

La decisione definitiva riguardo il Rally di Finlandia sarà presa a inizio giugno dopo l'incontro decisivo tra FIA, promotori del WRC e promotori dell'evento.

Potrebbe interessarti anche...