WRC, Rally di Svezia: ecco il nuovo percorso con sole 11 speciali

Giacomo Rauli
motorsport.com

Il Rally di Svezia 2020 è stato salvato. Certo, con qualche taglio doloroso al percorso - ora ridotto ad appena 180 chilometri cronometrati - ma le condizioni meteo avverse non hanno avuto la forza di cancellare il secondo appuntamento del WRC 2020.

E' bene però spiegare il nuovo percorso del rally scandinavo, che in origine prevedeva 19 speciali, mentre ora ne annovera appena 11, ben 8 in meno, distribuite comunque in 4 giornate tra giovedì 13 e domenica 16 febbraio.

Giovedì mattina il Rally di Svezia inizierà con lo Shakedown, per poi partire a tutti gli effetti con la PS1, la Super Speciale Karlstad. Venerdì e Sabato saranno compiuti 2 giri - uno per giornata - di 4 prove. Si tratterà delle stesse 4 prove, evidentemente tra le poche ad avere un fondo adeguato per la gara.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Domenica le speciali saranno 2, compite per altro sullo stesso percorso della Likenas. Il secondo passaggio su questa prova sarà inteso come Power Stage. I 180 chilometri di gara consentiranno di assegnare il punteggio integrale ai partecipanti della gara.

Defezione importante: tra le prove annullate c'è anche quella che avrebbe ospitato lo splendido e tanto atteso Colin's Crest. Un vero peccato, ma mai come in questa occasione è bene accontentarsi di una gara mutilata: l'alternativa sarebbe stato un annullamento non indolore, soprattutto dopo quello già avvenuto del Rally del Cile.

Rally di Svezia 2020 - il nuovo percorso

Potrebbe interessarti anche...