WRC Rally Turchia, PS1: Neuville e Mikkelsen partono forte

Giacomo Rauli
motorsport.com

Alla vigilia del Rally di Turchia Thierry Neuville, così come il team director di Hyundai Motorsport Andrea Adamo, era stato chiaro: per recuperare su Ott Tanak e cercare di vincere il Mondiale Piloti non si può aspettare, bisogna solo attaccare. Così il belga ha aperto nel migliore dei modi il suo fine settimana vincendo la PS1, la Super Special Stage di 2 chilometri, firmando il medesimo tempo del compagno di squadra Andreas Mikkelsen.

Un inizio promettente per le Hyundai, che in questo weekend cercheranno di ampliare nuovamente il vantaggio che il team ha nei confronti di Toyota Gazoo Racing nel Mondiale Costruttori. Il belga e il norvegese hanno fermato il cronometro in 2'02"6 su un fondo confermatosi come lo scorso anno: pieno di rocce insidiose.

Al terzo posto subito una grande sorpresa: Pontus Tidemand al volante della prima Ford Fiesta WRC Plus del team M-Sport. Lo svedese ha firmato il terzo tempo a 1"6 dalla coppia Hyundai, risultando inoltre più rapido di 1 decimo di secondo rispetto al 6 volte campione del mondo WRC Sébastien Ogier.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Leggi anche:

Fotogallery WRC: il primo giorno di gara del Rally di Turchia

Per Tidemand una bella soddisfazione, anche se in questo fine settimana sa perfettamente che dovrà portare a casa punti importanti per il suo team e, se possibile, fare esperienza al volante di una vettura WRC Plus su uno dei fondi più insidiosi dell'intero Mondiale.

Ogier, come detto, ha firmato il quarto tempo dopo un buon inizio. Citroen ha lavorato sodo nelle settimane passate compiendo un test in Grecia per preparare al meglio questa prova, lavorando soprattutto su ammortizzatori e sospensioni. Il suo compagno di squadra Esapekka Lappi ha firmato il sesto tempo. Tra le due Citroen C3 troviamo la prima Toyota Yaris WRC; quella di Kris Meeke.

Ott Tanak, leader del Mondiale, ha preferito iniziare la gara senza prendersi troppi rischi. Non a caso non è andato oltre il settimo tempo, già staccato di 4"2 dal suo rivale per il titolo iridato. La terza Yaris è nona, quella di Jari-Matti Latvala, preceduta nella classifica generale dalla Skoda Fabia R5 Evo di Kalle Rovanpera.

Il giovane finlandese ha stampato un ottimo tempo, che lo ha portato non solo al comando della classifica WRC2 Pro, ma anche davanti a piloti del calibro di Latvala, di Daniel Sordo e di Teemu Suninen, immediatamente alle sue spalle con tre vetture WRC Plus.

Da sottolineare il bel 13esimo tempo assoluto di Fabio Andolfi al volante di una Skoda Fabia R5 gommata Pirelli. L'italiano è secondo nella classifica WRC2 dedicata ai piloti privati, trovandosi alle spalle di Kajetan Kajetanowicz, anche lui al volante di una Fabia R5.

Rally di Turchia - Classifica generale dopo la PS1

1

Neuville/Gilsoul

Hyundai i20 Coupé WRC

2'02”6

1

Mikkelsen/Jaeger

Hyundai i20 Coupé WRC

+0"0

3

Tidemand/Floene

Ford Fiesta WRC

+1"6

4

Ogier/Ingrassia

Citroen C3 WRC

+1"7

5

Meeke/Marshall

Toyota Yaris WRC

+2"0

6

Lappi/Ferm

Citroen C3 WRC

+3"9

7

Tanak/Jarveoja

Toyota Yaris WRC

+4"2

8

Rovanpera/Halttunen

Skoda Fabia R5 Evo

+4"3

9

Latvala/Anttila

Toyota Yaris WRC

+4"6

10

Sordo/Del Barrio

Hyundai i20 Coupé WRC

+4"9

Potrebbe interessarti anche...