WRC: Toyota inizia i test con la GR Yaris per il 2021!

Giacomo Rauli
motorsport.com

Un Mondiale Costruttori nel 2018 e quelli Piloti nel 2019. L'ingaggio di Sébastien Ogier nel 2020. Sono solo alcuni dei risultati ottenuti e mosse fatte da Toyota Gazoo Racing WRC negli ultimi anni. Tutti intenti molto chiari: raggiungere e rimanere al vertice del Mondiale Rally per anni.

Oggi si è aperto un nuovo, eccitante (anche se annunciato da qualche settimana) capitolo della storia del reparto corse della Casa giapponese con il primo test svolto con l'arma che avrà a disposizione a partire dal 2021 nel Mondiale Rally: la GR Yaris.

Toyota GR Yaris

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio
Toyota GR Yaris <span class="copyright">Motor1</span>
Toyota GR Yaris Motor1

Motor1

Toyota Yaris WRC 2021

Toyota Yaris WRC 2021 <span class="copyright">Toyota</span>
Toyota Yaris WRC 2021 Toyota

Toyota

Il primo prototipo è stato fatto esordire oggi ed è stato affidato alle sapienti mani di Juho Hanninen. Certo non il pilota più competitivo dal punto di vista cronometrico del panorama rallystico, ma sicuramente un fine collaudatore, che già ha giocato un ruolo fondamentale nella preparazione della Yaris WRC Plus che nelle ultime 2 stagioni ha portato a casa altrettanti titoli e che continua a essere la vettura di riferimento del WRC.

La GR Yaris, preparata con le specifiche tecniche del regolamento introdotto nel WRC a partire dal 2017, ha fatto il suo esordio in una livrea camouflage, quella già usata per le prime foto teaser della vettura stradale presentata poche settimane fa al Salone Internazionale dell'Automobile di Tokyo.

Un passaggio generazionale dall'odierna Yaris alla GR che esordirà al Rallye Monte-Carlo della prossima stagione, così com'è naturale che sia date le leggi non scritte del mercato automotive. Con l'arrivo della nuova versione della Yaris, la Casa ha spinto per introdurla anche nelle corse.

Ma a spiegare bene perché Toyota abbia scelto di preparare la vettura 2021 sulla bae del nuovo modello stradale è stato Tommi Makinen, team principal e responsabile di Toyota Gazoo Racing WRC.

"Con il lancio della GT Yaris all'Auto Salone di Tokyo abbiamo voluto assicurarci che la nostra WRC condividesse caratteristiche con una vettura così eccellente e disponibile per tutti i clienti Toyota del pianeta. Vogliamo competere nel Mondiale Rally con una vettura il più possibile simile a quella che abbiamo sviluppato per le strade di tutti i giorni".

Per Toyota si tratta di uno sforzo davvero notevole: dovrà infatti continuare a sviluppare l'odierna Yaris, poi la GR Yaris che esordirà l'anno prossimo e anche la vettura WRC che sarà delineata dal nuovo regolamento tecnico introdotto a partire dal 1 gennaio 2022.

Una bella sfida, che già è stata affrontata da Hyundai Motorsport dal 2015 al 2017. Nel 2015 Hyundai terminò di sviluppare la prima versione della i20, quella con cui Neuville vinse la prima gara per la Casa coreana in Germania. Poi sviluppò la Hyundai i20 WRC New Generation 5 porte, per poi arrivare alla Hyundai i20 Coupé WRC Plus.

Toyota Yaris WRC 2021

Toyota Yaris WRC 2021 <span class="copyright">Toyota </span>
Toyota Yaris WRC 2021 Toyota

Toyota

Toyota Yaris WRC 2021

Toyota Yaris WRC 2021 <span class="copyright">Toyota </span>
Toyota Yaris WRC 2021 Toyota

Toyota

Toyota Yaris WRC 2021

Toyota Yaris WRC 2021 <span class="copyright">Toyota Racing</span>
Toyota Yaris WRC 2021 Toyota Racing

Toyota Racing

Toyota Yaris WRC 2021

Toyota Yaris WRC 2021 <span class="copyright">Toyota </span>
Toyota Yaris WRC 2021 Toyota

Toyota

Potrebbe interessarti anche...