Yamaha, Jarvis risponde a Valentino Rossi

Il boss della Yamaha Lin Jarvis è soddisfatto dei primi riscontri di Valentino Rossi, Maverick Vinales e Fabio Quartararo sulla nuova moto. Nonostante le riserve dei tre piloti, lo sviluppi prosegue spedito: "Ovviamente i piloti vogliono sempre di più, ma siamo stati in grado di migliorare gradualmente la guidabilità e la velocità massima, ed è esattamente ciò che volevamo ottenere. Ora dobbiamo migliorare alla massima velocità e sono fiducioso che ci riusciremo", sono le parole riportate da corsedimoto.com.

Jarvis pone l'accento soprattutto sulla nuova metodologia di lavoro che a suo dire sta giovando a Yamaha: "Più di ogni altra cosa, si tratta di un atteggiamento di mentalità aperta, questo è il cambiamento più grande. Prima avevamo un gruppo di persone che lavorava sul telaio, un gruppo di ingegneri che lavoravano sull’elettronica, e poi il gruppo motori. Ma nella situazione in cui tutti lavoravano insieme, vedendo la moto come un’unità, non eravamo un gruppo. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che abbiamo avuto problemi in alcune aree, e spesso succede che ti blocchi. Il ripristino che abbiamo fatto lo scorso inverno ci ha portato a una relazione più aperta con loro e con i problemi. Ora sappiamo dove abbiamo fatto errori, dobbiamo trovare soluzioni e abbiamo bisogno di tutti a bordo. E’ un approccio completamente nuovo al nostro sviluppo".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...