Zanetti estasiato dal Napoli: "Tra le squadre più belle di sempre"

Getty Images

Terza sconfitta nelle ultime cinque partite per l'Empoli, ma al termine della gara persa al Maradona contro la capolista Napoli il tecnico dei toscani Paolo Zanetti è soddisfatto, non solo perché la classifica resta rassicurante:

"Devo fare i complimenti ai miei perché oggi hanno dato tutto, anche in inferiorità numeirca, e questo è sinonimo di grande crescita. Contro la Juventus abbiamo rischiato l'imbarcata, oggi abbiamo giocato alla grande contro una squadra straordinaria. Ne usciamo con grande orgoglio. Le mosse vincenti? Abbiamo provato a concedere solo le fasce, gestendo i loro traversoni. Ho optato per due trequartisti, perché senza Destro solo Lammers e Satriano sono prime punte: Bajrami è duttile, poteva avere qualche occasione in transizione".

Poche parole sul rigore che ha di fatto deciso la partita: "Dal campo il contatto mi è parso minimo, ma l'arbitro ha visto così e non si può cambiare. Abbiamo perso solo contro le grandi, possiamo crescere".

Poi un sentito elogio al Napoli: "Ha un'idea di gioco coraggiosa, si stanno esprimendo su livelli altissimi, propongono un calcio straordinario: è tra le squadre più belle che abbia mai visto".