Zaniolo, cambia la strategia: c'è l'idea rinnovo con la Roma

Il gol che ha chiuso la stagione e regalato la Conference League, le reti in preseason contro Sunderland e Portimonense e la fascia di capitano, il riavvicinamento con la Roma e i suoi tifosi. Eppure il futuro di Nicolò Zaniolo è tutt'altro che definito. L'arrivo di Paulo Dybala ha dato nuovo slancio ed entusiasmo all'ambiente giallorosso e alimentato le speranze di trattenere il trequartista per almeno un'altra stagione, ma le sirene del mercato non si spengono per il classe '99. Il 23 luglio l'ultima amichevole in Portogallo, contro il Nizza, poi il rientro a Roma per poi ripartire il 29 per affrontare il Tottenham di Conte in Israele: quella parentesi italiana offrirà l'occasione per fare il punto della situazione.

PRETENDENTI 'FREDDE' - Dall'estero si sono riaccesi diversi interessamenti, su tutti quelli del Tottenham complice il viaggio in Italia di Paratici, nonostante gli Spurs debbano perfezionare alcune cessioni prima di tuffarsi sul mercato in entrata. La pista estera sarebbe quella più gradita, eventualmente, dal club per non rinforzare dirette concorrenti, ma Zaniolo ha le idee chiare e preferirebbe restare in Serie A, dove tuttavia le opzioni si sono raffreddate. Il Milan ad esempio, cui il trequartista non chiuderebbe, sta concentrando tutti i suoi sforzi su De Ketelaere. E' la Juventus, però, la squadra al centro dei pensieri di Nicolò, a cui piacerebbe una nuova sfida in bianconero per aggiungersi al cast stellare con Pogba, Di Maria, Vlahovic e l'ultimo arrivato Bremer. Non è una pista semplice, perché la Juve ha già investito molto in questa finestra di mercato, tra gli ingaggi dei due parametri zero e i 49 milioni complessivi messi sul piatto per il centrale del Torino, al netto della cessione di De Ligt al Bayern che ha portato 67 milioni freschi nelle casse bianconere e genera un risparmio annuo da circa 13 milioni nel cambio con Bremer. Il margine di manovra ci sarebbe, ma Arrivabene e Cherubini tornerebbero alla carica per Zaniolo solo con delle condizioni più favorevoli rispetto ai 50 milioni di euro per l'acquisto a titolo definitivo o il prestito con obbligo di riscatto. Parametri questi, tuttavia, imprescindibili per la Roma, che non esclude di poter mettere quindi il giocatore a disposizione di Mourinho per la prossima stagione. E non solo.

IDEA RINNOVO - Nelle ultime ore si è fatta largo l'ipotesi di un rinnovo del contratto che ora lega Zaniolo ai giallorossi fino al 2024. Ipotesi al momento, perché proprio la scadenza tra due stagioni mette il club capitolino nelle condizioni di non dover necessariamente affrontare l'argomento in questa finestra di mercato, ma poter rimandare ogni discussione. A settembre, magari approfittando della sosta, qualora in estate non arrivasse l'offerta giusta per dirsi addio: allora Tiago Pinto potrebbe entrare nel vivo del discorso con l'entourage del trequartista e valutare i margini di un rinnovo, per un futuro a lungo termine insieme o più probabilmente per garantirsi maggiore forza in sede di trattativa nelle seguenti sessioni di trasferimento. Tra voglia di Juve e un rinnovo che torna a fare capolino, l'estate di Zaniolo resta calda e non solo per il clima rovente.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli