Zazzaroni: "Donnarumma ha deciso da solo di lasciare il Milan: vi racconto la verità"

·1 minuto per la lettura

Gigio Donnarumma portiere senza porta. Attualmente l'estremo difensore ha un mese di contratto con il Milan ma le strade del portiere e del club rossonero si sono già di fatto separate, con il Milan che ha ingaggiato Maignan dal Lille.

Gigio è attualmente senza squadra nonostante le potenzialità e i rumors. E Ivan Zazzaroni, sulle pagine del Corriere dello Sport, ha svelato alcuni dettagli e retroscena della scelta di Gigio, che ha deciso in autonomia di lasciare il Milan.

Gianluigi Donnarumma | Claudio Villa/Getty Images
Gianluigi Donnarumma | Claudio Villa/Getty Images

"La decisione di lasciare il Milan è esclusivamente di Donnarumma - ha scritto Zazzaroni -. Mino Raiola, stavolta, non c'entra niente. Ha scelto di cambiare per crescere, per diventare il numero uno al mondo, come da vecchia promessa personale. E non escludo che anche Zlatan Ibrahimovic, oltre ad alcuni colleghi, l'abbia più o meno indirettamente convinto che questa fosse la strada giusta".

Ancora Zazzaroni: "Donnarumma si sentiva ormai un pezzo dell'arredamento di Milanello. Il Milan come coperta di Linus. E proprio il timore di ritrovarsi sdraiato all'interno della comfort zone rossonera l'ha indotto a tagliare il cordone. Da mesi Paolo Maldini conosceva le intenzioni del portiere e per questo si è mosso per tempo e, attraverso Elliott, ha preso il ventiseienne Mike Maignan del Lille, che, proprio come il Milan, è controllato dal fondo americano". Ora però bisognerà capire cosa ne sarà. La Juve non avrebbe mai avviato una vera e propria trattativa perché ha Szczesny, il PSG non avrebbe fatto mosse prima dell'annuncio dell'addio dato da Maldini per i rapporti tra Leonardo e l'ambiente rossonero. Resta il Barcellona, che però ha Ter Stegen. Insomma, un bell'intrigo.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità del calciomercato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli