Zazzaroni e il retroscena di mercato sulla Juve: "Fu vicino ai bianconeri, disse di no già nel 2017"

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

La Juventus sta sondando diversi terreni in vista della prossima stagione. Per i bianconeri, naturalmente, è necessario chiudere almeno al quarto posto per blindare la qualificazione in Champions League ma anche la Lazio incombe.

Intanto i bianconeri sarebbero sulle tracce di Gigio Donnarumma. Il portiere del Milan classe '99 non ha ancora detto di sì al rinnovo con il Milan. Le parti sono distanti: il Milan ha offerto 7+1 di bonus in caso di Champions, il portiere ne chiede 12 l'anno.

Gianluigi Donnarumma | Marco Luzzani/Getty Images
Gianluigi Donnarumma | Marco Luzzani/Getty Images

E la Juve potrebbe avvicinarsi a quella cifra. I bianconeri potrebbero piazzare Wojciech Szczesny all'estero per puntare su Gigio a parametro zero. E Ivan Zazzaroni, direttore del Corriere dello Sport, intervenuto nel corso dell'ultima trasmissione di Tiki Taka, ha parlato proprio del rapporto tra Donnarumma e la Juventus, con Gigio che sarebbe potuto diventare un giocatore della Vecchia Signora già in passato. Qualche anno fa, prima del rinnovo, il portire disse di no alla Juve e anche al PSG. Ecco le parole di Zazzaroni: "Rifiutò la Juve nel 2017 già. In quell’anno rinnovò il suo contratto. In passato ricordo che declinò anche la proposta di 12 milioni di euro più l’ingaggio del fratello Antonio del Psg". Il precedente potrebbe anche di buon auspicio per i tifosi rossoneri.

Segui 90min su Instagram.