Zidane lancia un segnale alla Juventus

Sportal.it

"Mi sento sostenuto dalla società, remiamo tutti dalla stessa parte ma sappiamo come funzionano le cose. Oggi sono l'allenatore del Real ma domani questo può cambiare". Ha risposto così Zinedine Zidane alle domande dei cronisti che gli chiedevano quanto fossero veritiere le voci diffuse dai tabloid inglesi, che danno il tecnico vicino alla Juventus.

Nessuna conferma, dunque, ma neanche una secca smentita: la porta di un ritorno a Torino dopo cinque anni trascorsi da calciatore in maglia bianconera, quindi, resta aperta per il Pallone d'Oro 1998.

"Non mi ha chiamato nessuno e io sto pensando solo al Real Madrid. Non so nulla, si dicono molte cose - ha dichiarato l'allenatore dei blancos alla vigilia della sfida con il Betis - La certezza di quello che verrà non esiste, conta solo quello che faccio ogni giorno".

"La panchina del Real Madrid è una responsabilità ma allo stesso tempo è una fortuna essere qui. Il calcio è sempre stata la mia grande passione, vivo facendo quello che mi piace. Sono orgoglioso di essere al Real e mi godo ogni momento, anche se poi sono i calciatori a scrivere la storia" ha aggiunto Zidane, cambiando poi argomento.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...