Zielinski, stella con il Napoli e fantasma con la Polonia: dopo i Mondiali il sogno scudetto e i dubbi sul futuro

C'è un po' di Napoli in questi Mondiali. Precisamente sono cinque i calciatori di Spalletti impegnati in Qatar, ovvero Lozano, Zielinski, Anguissa, Kim e Olivera. Sono scesi tutti in campo, ma nessuno di loro è riuscito a trovare il successo. Si sono affrontati Kim e Olivera nello 0-0 di oggi tra Corea del Sud e Uruguay, così come accaduto nel pareggio a reti bianche tra Messico e Polonia due giorni fa.

FLOP CON LA POLONIA - Ci si aspettava tanto da Lozano e Zielinski che con la maglia del Napoli stanno facendo vedere cose importanti in questo avvio di stagione, ma non hanno rispettato le attese. Il messicano qualche spunto interessante lo ha saputo regalare, ma chi ha deluso è stato il centrocampista polacco. Zielinski è stato praticamente assente per gli 87 minuti che ha avuto a disposizione. Non ha aiutato di certo il ruolo, dato che lui esprime il meglio di sé come mezzala sinistra e invece si è ritrovato a giocare da mezzala destra nella prima frazione e come trequartista nella seconda parte di gara.

SOGNO SCUDETTO - I Mondiali sono appena iniziati, c'è tempo di riprendersi, a partire dal prossimo impegno contro l'Arabia Saudita. Settimane di full immersion nel sogno con la sua Polonia, dopodiché la testa dovrà essere tutta sul Napoli. Perché c'è già una data segnata in rosso sul calendario, ovvero quella del 4 gennaio, quando gli azzurri saranno in campo a San Siro per affrontare l'Inter. Sarà un nuovo inizio ma resta il +8 sul Milan secondo, l'imbattibilità in campionato e un gioco che ha entusiasmato chiunque. Resta, dunque, quello che oggi è chiaramente un obiettivo, il terzo scudetto, da riportare ai piedi del Vesuvio.

IL FUTURO - Sembra essere l'anno della vera esplosione per Piotr Zielinski che è partito alla grande. 6 gol e 7 assist fin qui tra campionato e Champions, numeri importanti per un centrocampista che si aggiungono alla continuità di rendimento che finalmente è riuscito a trovare. C'è un'intera stagione da affrontare, al termine della quale l'ex Empoli e Udinese dovrà decidere del suo futuro. La scorsa estate ha scelto di restare rifiutando l'allettante offerta economica del West Ham. Dovesse continuare così, tra qualche mese potrebbe presentarsi un top club, l'ultimo treno importante della sua carriera dato che il 20 maggio compirà 29 anni. Lì sarà dentro o fuori, dato che il suo contratto scadrà nel 2024, quindi o sarà cessione o rinnovo praticamente a vita con il Napoli.