Bonus Inps da 2400 euro: a chi spetta e come chiederlo

Il decreto Sostegni prevede anche un bonus Inps da 2.400 euro. Si tratta dell’indennità "una tantum e onnicomprensiva prevista a favore di alcune categorie di lavoratori” che, a causa della pandemia, non hanno potuto svolgere o hanno visto limitata la propria attività.

L'Inps ha specificato che coloro che hanno già ricevuto l'assegno di 1.000 euro del Dl Ristori non devono presentare una nuova domanda: riceveranno in automatico il pagamento.

Rispetto al Dl Ristori, però, la platea dei beneficiari è aumentata e ora comprende lavoratori stagionali, dei settori del turismo e degli stabilimenti termali; lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo; lavoratori intermittenti, autonomi occasionali, incaricati alle vendite a domicilio, lavoratori a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali e i lavoratori dello spettacolo.

Chi non ha fatto domanda per il bonus precedente oppure non rientrava tra i beneficiari, ha tempo fino al 30 aprile 2021 per presentare la richiesta attraverso i canali online oppure attraverso Caf ed enti di patronato.