BOT e CCT, cosa sono?

I BOT e i CCT sono titoli di Stato che il Ministero dell'economia e delle Finanze emette periodicamente sul mercato italiano allo scopo di finanziare il debito pubblico e costituiscono una forma di investimento per i risparmiatori

I Buoni Ordinari del Tesoro (Bot) hanno scadenza a 3, 6 o 12 mesi. Il loro rendimento è ottenuto dalla differenza tra il valore nominale comprato e rimborsato alla scadenza e il prezzo di acquisto.

L’incidenza delle commissioni di negoziazione e dei bolli rende favorevole l’investimento in BOT solo se: la durata del titolo non è inferiore a 3/4 mesi e le commissioni di acquisto non superano lo 0,20%; il nominale acquistato è pari ad almeno 5 mila euro (per ammortizzare gli oneri del bollo); il conto titoli offerto dalle banche come "appoggio" per le somme investite, è gratuito (imposte a parte)

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

I Certificati di Credito del Tesoro (CCT) invece, sono titoli a tasso variabile con durata pari a 7 anni

Possono essere sottoscritti per un valore minimo di 1000 euro e multipli. Questi titoli prevedono interessi corrisposti tramite cedole semestrali posticipate e risentono dell'andamento dei BOT e dello Spread, l'indicatore della capacità di un paese di restituire i prestiti.

Il rendimento di questi titoli risente delle crisi politiche ed economiche del paese.

(guarda il video)

Potrebbe interessarti anche...