Calcio femminile, le calciatrici diventano professioniste: cosa significa?

Svolta storica per il calcio femminile italiano. Dal primo luglio 2022 infatti le calciatrici della Serie A saranno considerate atlete professioniste. Una decisione che riguarda solo la massima categoria del calcio femminile, dalla Serie B in giù il movimento resterà dilettantistico. Le novità più grandi riguardano lo stipendio, con la presenza di un salario minimo, e il versamento dei contribuiti da parte dei club. Anche gli stadi e i conti dei club dovranno rispettare dei parametri ben precisi per rimanere nella massima categoria.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli